Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Didattica Inclusiva

Il portale dedicato alla didattica inclusiva a supporto di BES e DSA rivolto a insegnanti, genitori, studenti. Un glossario sempre aggiornato per orientarsi fra sigle e definizioni, un team di esperti per rispondere alle vostre domande, un occhio alla normativa e tanto altro.

Glossario: nuove definizioni

Glossario: nuove definizioni

Di che cosa stiamo parlando?

Un glossario sempre aggiornato per orientarsi fra sigle e definizioni
a cura di Ugo Avalle


ADHD (Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder) o DDAI (in italiano: Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività)

Riguarda le difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività. Spesso i genitori e gli insegnanti si trovano impreparati nella gestione del comportamento del bambino che presenta questa problematica. 

 

BES

(acronimo di Bisogni Educativi Speciali)  È riferito a quegli alunni che per varie cause vivono una situazione di disagio oppure incontrano difficoltà circa l’apprendimento delle discipline scolastiche e/o nella gestione della loro esperienza scolastica. La loro situazione globale è problematica, ma non tale da ottenere una certificazione di handicap; tuttavia gli insegnanti devono adeguare lo loro offerta formativa alle esigenze di questi alunni.

 

Comorbilità (o Comorbidità)

Coesistenza in uno stesso individuo di due (o più) patologie diverse. Ad esempio a un soggetto l’esperto diagnostica la presenza di un ritardo mentale e di un disturbo oppositivo provocatorio.

 

Disadattamento

In senso lato si intende l’incapacità di adattarsi a un gruppo, di accettarne le regole e di vivere la vita di comunità. Il comportamento di un soggetto che si trova in una situazione di disadattamento può derivare sia da una situazione di disagio sia dal desiderio frustrato di inserimento nel gruppo di riferimento. Ad esempio gli allievi che vivono situazioni di disadattamento scolastico faticano a soddisfare le richieste del sistema scolastico ed incontrano, così, parecchie difficoltà che portano all’insuccesso negli studi. Il disadattamento sconfina nel disagio scolastico quando l’alunno assume condotte di chiusura, oppure nel momento in cui egli esplicita segnali di nevrosi o di ansia da prestazione, con o senza aggressività.

 

Disagio (da dis + agio, situazione di non “agio”)

Difficoltà incontrata da uno o più soggetti nell’adattarsi a determinate situazioni. Si tratta di una condizione affettiva e si colloca in una dimensione psichica. Luigi Regoliosi individua tre livelli di disagio:

  • evolutivo endogeno, proprio della normale crisi adolescenziale;
  • socioculturale esogeno, legato ai condizionamenti della società contemporanea;
  • cronicizzante, riguardante una minoranza di soggetti e determinate aree ambientali, condizione che preparerebbe il terreno ad un disadattamento vero e proprio.

 

Discalculia

Indica la difficoltà nel sistema di elaborazione e processamento numerico e nel sistema del calcolo con compromissione delle abilità aritmetiche che implicano automatizzazione delle procedure. In particolare, si riscontrano: errori nel recupero di fatti numerici, errori nel mantenimento e nel recupero di procedure e strategie, difficoltà visuospaziali, errori nell’applicazione delle procedure.

 

Disgrafia

Indica la difficoltà di realizzare i grafemi manualmente in modo sequenziale corretto, leggibile e fluente. La scrittura risulta spesso indecifrabile anche per lo stesso autore.

 

Dislessia evolutiva

Indica una disabilità specifica dell’apprendimento di origine neurobiologica. È caratterizzata dalla difficoltà di effettuare una lettura fluente e/o accurata e da abilità scadenti nella scrittura e nella decodifica. Queste difficoltà tipicamente derivano da un deficit nella componente fonologica del linguaggio che è spesso inattesa in rapporto alle altre abilità cognitive e alla garanzia di una adeguata istruzione scolastica (da International Dyslexia Association, 2003: F81).

 

Disortografia

Indica la difficoltà di tradurre correttamente i suoni che compongono le parole in simboli grafici.

 

Disprassia

Indica l’incapacità di usare le mani per compiti complessi quali tenere una penna o modellare creta o pongo; si connette talvolta, soprattutto nei bambini della scuola dell’infanzia, in un lieve ritardo del linguaggio o nell’incapacità di pronunciare alcuni suoni.

 

Disturbo della condotta (DC)

Solitamente è una conseguenza diretta del DOP. Consiste in una modalità di comportamento ripetitiva e persistente in cui i diritti fondamentali degli altri oppure le norme o le regole della società vengono violate.

 

DSA (acronimo di Disturbo Specifico dell’Apprendimento)

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il DSA “si manifesta in età scolare come una difficoltà di lettura, scrittura e processamento matematico. Tali abilità non possono essere svolte in modo corretto e fluente per una difficoltà di automazione dei processi di lettoscrittura e calcolo. Il DSA si manifesta in assenza di disturbi sensoriali, cognitivi, neurologici e relazionali. Il Disturbo Specifico di Apprendimento non è una malattia, non è un handicap e non ha nulla a che vedere né con il livello di intelligenza, né con la scarsa volontà di studiare. I DSA comprendono la Dislessia, la Disgrafia, la Discalculia, la Disortografia, la Disprassia. Possono essere considerati come effetto secondario di una causa principale (scarsa stimolazione socio-culturale, problemi neurologici, sensoriali della vista e/o dell’udito , ritardo di sviluppo, difficoltà cognitive)” (fonte: Gruppo di Studio costituito dal CSA di Sondrio).

La tabella seguente riassume alcune categorie di disturbo cognitivo evolutivo e differenti etichette diagnostiche usate con una certa frequenza:

CATEGORIE CLINICHE

Incapacità totale

Incapacità parziale

Abilità interessata

Alessia

Dislessia

Lettura strumentale

Disortografia

 

Scrittura strumentale

Disgrafia

 

Grafismo

Afasia

Disfasia

Linguaggio orale

 

Dislalia

Eloquio

Anartria

Disartria

Articolazione del linguaggio

Acalculia

Discalculia

Calcolo

Aprassia

Disprassia

Coordinazione motoria

 

Disprattognosia

Rappresentazione e movimento

(fonte: Cesare Cornoldi, Le difficoltà di apprendimento a scuola, Il Mulino, Bologna 1999)

 

Empatia

Capacità di un soggetto di comprendere i pensieri e gli stati d’animo di un’altra persona entrando in sintonia con essa. Il soggetto empatico assume la prospettiva dell’altro e questo rende più fattibile una risposta di aiuto.

 

Misure dispensative

Le misure dispensative sono interventi che consentono all’alunno con problemi di apprendimento e/o con deficit di non svolgere alcune prestazioni che, a causa del disturbo, risultano particolarmente difficoltose e non migliorano l’apprendimento:

1. dispensa dalla lettura ad alta voce

2. dispensa dalla scrittura veloce sotto dettatura

3. dispensa dallo studio mnemonico

4. dispensa dall’uso del vocabolario

5. dispensa, ove è necessario, dallo studio della in forma scritta

6. programmazione di tempi più lunghi per prove scritte e per studio a casa

7. organizzazione di interrogazioni programmate

8. valutazione delle prove scritte e orali con modalità che tengano conto del contenuto e non della forma

 

PARENT TRAINING 

E’ un lavoro psico-educativo e di sostegno rivolto ai genitori di bambini con adhd al fine di sviluppare maggiore consapevolezza e competenza nella risoluzione di problematiche inerenti la gestione e l’educazione dei loro figli.

 

PDP (acronimo di Piano Didattico Personalizzato)  

È un documento stilato dal consiglio di classe (linea guida del 2011) per realizzare il progetto didattico di intervento nei confronti dell’alunno con DSA. Può essere considerato un “contratto” tra famiglia, scuola e istituzioni socio-sanitarie, deve contenere sia la descrizione delle difficoltà accertate sia le modalità che si intendono adottare per superarle al fine di organizzare un percorso mirato alla realizzazione del successo scolastico degli studenti con DSA.

 

Strumenti compensativi

Sono definiti così quegli strumenti che permettono a un soggetto di compensare le carenze funzionali determinate dal disturbo e/o da un deficit e di facilitare lo studio e il diritto alla conoscenza, senza dipendere necessariamente da un mediatore. Nelle circolari ministeriali del Ministero della Pubblica Istruzione sono elencati in modo dettagliato i possibili strumenti compensativi di cui l’alunno con DSA può avvalersi a seguito della presentazione della diagnosi di DSA:

  • Computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico ed eventualmente sintesi vocale;
  • Audiolibri, libri parlati;
  • Calcolatrice;
  • Tabella delle misure e delle formule geometriche;
  • Tabelle grammaticali per analisi dei verbi (per italiano e per lingua straniera);
  • Uso di mappe durante le interrogazioni.

Esistono in commercio numerosi software.

 

TEACHER TRAINING  

È un percorso per insegnanti che consente loro di acquisire le informazioni, gli strumenti utili  all'adozione di strategie opportune per lavorare con bambini/adolescenti che presentano adhd.

 

TOKEN ECONOMY 

La token economy (economia simbolica; token dall'inglese = gettone, simbolo) è un intervento psico-educativo (indirizzato soprattutto ai soggetti con problemi di attenzione e con iperattività)  progettato allo scopo di favorire, incrementare comportamenti appropriati e diminuire quelli negativi attraverso il rinforzo positivo. L'insegnante, il genitore stipula con il soggetto un accordo, un “contratto” in base al quale a ogni comportamento appropriato, questi riceverà un gettone (una moneta, uno sticker, ecc) e a ogni infrazione gliene sarà tolto uno o non gliene verrà assegnato alcuno. Quando il soggetto avrà accumulato  un pre-determinato numero di gettoni, potrà scambiarli con un “rinforzo” (es. caramelle, giocattoli, attività interattive).

Loescher per la Didattica Inclusiv


  • - Geografia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Geografia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • 03. Elementi generali di approfondimento sui Bisogni Educativi Speciali nel contesto italianoIntegrazione, inclusione, successo formativoSecondaria 1°e 2° grado
    03. Elementi generali di approfondimento sui Bisogni Educativi Speciali nel contesto italiano

    Integrazione, inclusione, successo formativo
    Secondaria 1°e 2° grado

  • 25. La didattica inclusivaProposte metodologiche e didattiche per l'apprendimentoSecondaria 1°e 2° grado
    25. La didattica inclusiva

    Proposte metodologiche e didattiche per l'apprendimento
    Secondaria 1°e 2° grado

  • - Italiano Grammatica -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Italiano Grammatica -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Antologia -Materiali per BESSecondaria 2° grado
    - Italiano Antologia -

    Materiali per BES
    Secondaria 2° grado

  • - Storia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Storia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Matematica -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Matematica -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Geografia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Geografia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Geografia -Lezioni adattate per una didattica su misuraSecondaria 1° grado
    - Geografia -

    Lezioni adattate per una didattica su misura
    Secondaria 1° grado

  • - Francese -Quaderni LiBES di Ca' FoscariSecondaria 1° grado
    - Francese -

    Quaderni LiBES di Ca' Foscari
    Secondaria 1° grado

  • - Spagnolo -Per la scuola delle competenzeAlgo más fácil (BES-DSA)Secondaria 1° grado
    - Spagnolo -

    Per la scuola delle competenze
    Algo más fácil (BES-DSA)
    Secondaria 1° grado

  • - Tedesco -Quaderni LiBES di Ca’ FoscariSecondaria 2° grado
    - Tedesco -

    Quaderni LiBES di Ca’ Foscari
    Secondaria 2° grado

  • 13. Lingue straniere e disturbi specifici dell'apprendimentoUn quadro di riferimento per la progettazione di materiali glottodidattici accessibiliSecondaria 1° e 2° grado
    13. Lingue straniere e disturbi specifici dell'apprendimento

    Un quadro di riferimento per la progettazione di materiali glottodidattici accessibili
    Secondaria 1° e 2° grado

  • - Storia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Storia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Storia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Storia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Grammatica -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Italiano Grammatica -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Storia e Antologia della letteratura -Materiali per BESSecondaria 2° grado
    - Italiano Storia e Antologia della letteratura -

    Materiali per BES
    Secondaria 2° grado

  • - Geografia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Geografia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Tedesco -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Tedesco -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Grammatica -Materiali per BESSecondaria 1° grado
    - Italiano Grammatica -

    Materiali per BES
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Antologia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Italiano Antologia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Grammatica -Materiali per BES e DSASecondaria 2° grado
    - Italiano Grammatica -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 2° grado

  • - Spagnolo -Quaderni LiBES di Ca' FoscariSecondaria 1° grado
    - Spagnolo -

    Quaderni LiBES di Ca' Foscari
    Secondaria 1° grado

  • - Tedesco -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Tedesco -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Tedesco -Per la scuola delle competenzeMateriali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Tedesco -

    Per la scuola delle competenze
    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Scienze -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Scienze -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Antologia -Materiali per BESSecondaria 1° grado
    - Italiano Antologia -

    Materiali per BES
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Grammatica -Idee in classe: Studiare con metodo + BES e DSASecondaria 1° grado
    - Italiano Grammatica -

    Idee in classe: Studiare con metodo + BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Storia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Storia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Storia -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Storia -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Spagnolo - Con quaderni delle competenzeAlgo para ti (DSA)Secondaria 1° grado
    - Spagnolo -

    Con quaderni delle competenze
    Algo para ti (DSA)
    Secondaria 1° grado

  • - Italiano Antologia -Dossier dislessia e materiali per BESSecondaria 1° grado
    - Italiano Antologia -

    Dossier dislessia e materiali per BES
    Secondaria 1° grado

  • - Francese -Idee in classe + BES e DSASecondaria 1° grado
    - Francese -

    Idee in classe + BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Francese -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Francese -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Tedesco -Materiali per BES e DSASecondaria 1° grado
    - Tedesco -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 1° grado

  • - Scienze -Lezioni facilitateSecondaria 1° grado
    - Scienze -

    Lezioni facilitate
    Secondaria 1° grado

  • - Spagnolo -Materiali per BES e DSASecondaria 2° grado
    - Spagnolo -

    Materiali per BES e DSA
    Secondaria 2° grado